Vai ai contenuti
Lingua:
Italiano
English
Effettua il LOGIN al sito

 

Iscriviti alla newsletter della SGI per essere sempre aggiornato sulle ultime novità

Iscriviti qui >>

 

Rend. Online Soc. Geol. It., Vol. 17 (2011) - (DOI 10.3301/ROL.2011.13)

Bars/troughs dynamics and evolution trend of the La Cinta beach (San Teodoro OT) - NE Sardinia

T. Batzella (*), (**), N. Pusceddu (*), (**), C. Kalb (*), F. Ferraro (*), A. Ibba (*) & S. De Muro (*)

 

(*) Università degli Studi di Cagliari, OCEANS - Dipartimento di Scienze della Terra Via Trentino 51, 09127 Cagliari.

t.batzella@unica.it
(**) Fellowship grants to young researchers funded by the Sardinian Regional government, Project co-fund PO Sardegna FSE 2007-2013 L.R. 7/2007

 

Abstract  

This work describes the dynamics and evolution trend in La Cinta beach located in San Teodoro, it is 4km long and composed of fi ne quartz rich sand, backed by well-developed dune ridge and San Teodoro’s lagoon. The study began a few days after the fl ood on the 24th of September 09, which caused the breach of 25 openings on dry-beach.
Sedimentary and hydrodynamic characteristics were studied. Short-term variations have been periodically monitored since the fl ood and tested using topo-bathymetric digital models, derived from data acquired in 4 different fi eld surveys. Models of wave motion and hydrodynamics were created using Delft3D software. The results obtained from these models (wave ray direction, deep current
distribution, structure and surfzone dynamics) allowed to visualize the response of beach to wind/waves stress, forced from NE, E, SE (wind intensity 18m/s, 10m/s). Data acquired demonstrate the hight resilence of this beach, with tendency to re-establishment of steady state with short relaxation times.


KEY WORDS:  beach dynamics, NE Sardinia, sedimentology, wave and hydrodynamic modelling.  

 

Riassunto 

Dinamica della zona a barre e truogoli e trend evolutivo della spiaggia di La Cinta (San Teodoro OT) – NE Sardegna.

Questo lavoro descrive le dinamiche e il trend evolutivo della spiaggia di La Cinta (San Teodoro – OT). La spiaggia è lunga circa 4 km ed è composta da sabbia fine quarzosa, il retro spiaggia è caratterizzato da un ben sviluppato cordone dunare e dallo stagno di San Teodoro. Lo studio ha avuto inizio a seguito dell’evento alluvionale del 24 settembre 2009 che ha causato l’apertura di 25 varchi nel cordone
dunare.
Sono state studiate le caratteristiche sedimentarie e idrodinamiche della spiaggia. Le variazioni a breve termine sono state monitorate periodicamente a partire da alcuni giorni dopo l’evento alluvionale, con l’ausilio di modelli digitali topografi co-batimetrici derivanti dai dati raccolti in 4 diversi rilievi; i modelli idrodinamici e di moto ondoso sono stati creati attraverso l’utilizzo del software DELFT 3D. I risultati ottenuti dai modelli (direzione del raggio d’onda, distribuzione delle correnti di fondo, struttura e dinamica della surf zone) hanno permesso di visualizzare le risposte della spiaggia agli eventi meteomarini forzanti da NE, E, SE (con venti di intensità di 18m/s e 10m/s). I dati raccolti dimostrano l’alta resilienza di questa spiaggia, che ha recuperato il suo assetto pre-alluvionale in un breve periodo.


TERMINI CHIAVE: dinamiche di spiaggia, Sardegna Nordorientale, sedimentologia, modelli di moto ondoso e idrodinamica. 


© Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra, Università «La Sapienza», Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma • Tel.: 06 4959390 • Fax: 06 49914154 • Mail: info@socgeol.it  C.F.80258790585