Giorgio Dal Piaz

Regolamento (approvato CD 22 marzo 2019)

Articolo 1

Per onorare la memoria del professor Giorgio Dal Piaz è istituito, presso la Società Geologica Italiana (S.G.I.), il «Premio Giorgio Dal Piaz» destinato a riconoscere ed incoraggiare l'attività di giovani studiosi italiani nel campo delle Geoscienze.

Articolo 2

Sono ammessi a concorrere al "Premio" autori di pubblicazioni scientifiche, laureati da non oltre dieci anni e che non abbiano compiuto i 35 anni alla data del bando, esclusi i professori universitari di ruolo.

Articolo 3

Il capitale del "Premio" è costituito:

a) dalla somma di Euro 2.159,57 raccolta, mediante pubblica sottoscrizione, dal Comitato per le Onoranze a Giorgio Dal Piaz, costituitosi sotto gli auspici dell'Università degli Studi di Padova e della Società Geologica Italiana;

b) da eventuali donazioni ed offerte, assegnate successivamente ad incremento del patrimonio del "Premio";

c) dalle quote di interessi non utilizzate per le premiazioni e dall'ammontare di premiazioni, eventualmente, non assegnate (art.10).

Articolo 4

Il patrimonio del "Premio" è amministrato dalla S.G.I.

Articolo 5

Il capitale è investito in titoli dello Stato o garantiti dallo Stato.

Articolo 6

La premiazione viene effettuata ogni due anni con la Somma di euro 1.300,00 (milletrecento/00) prelevata dagli interessi maturati nel biennio precedente: la parte rimanente degli interessi e destinata all'incremento del capitale secondo quanto stabilito nel comma c) dell'art.3. salvo le normali spese necessarie per l'assegnazione del "Premio". La proclamazione del vincitore ha luogo di norma, in occasione del Congresso Nazionale della Società Geologica Italiana.

Articolo 7

Il "Premio" viene conferito per concorso da una Commissione di cinque membri così costituita:

 

1) il Presidente della S.G.I.;
2) due professori universitari di ruolo di ambito geoscientifico, designati dal Consiglio Direttivo della S.G.I.;
3) un professore universitario di ruolo, designato dal Dipartimento di Geoscienze dell'Università degli Studi di Padova;
4) un socio della S.G.I. designato dal Consiglio Direttivo della Società stessa, che non sia candidato al "Premio" e che non faccia parte del Consiglio Direttivo.
 
Due dei cinque membri della Commissione dovranno rappresentare esperi di discipline geologico-paleontologiche.

Articolo 8

Il bando di concorso viene emanato dalla SGI nel corso del primo Consiglio Direttivo dell'anno di assegnazione del Premio. Sono ammessi al concorso i lavori pubblicati nell'anno di assegnazione e nel biennio precedente, con un massimo di 10. Il termine della presentazione dei lavori è fissato al 30 aprile dell'anno di conferimento del Premio.
 

Articolo 9

La Commissione viene nominata dal Consiglio Direttivo nella prima riunione dell'anno di assegnazione del Premio. Essa deve redigere una relazione contenente un giudizio dei lavori presentati dai singoli concorrenti, con la proposta motivata per l'assegnazione del "Premio". La relazione viene pubblicata tra gli atti della S.G.I.

Il giudizio della Commissione è inappellabile.

Articolo 10

Il "Premio" è di regola indivisibile, salvo l'eventuale caso di più autori che concorrano con opere comuni.
In caso di mancata assegnazione del "Premio", il suo ammontare va devoluto ad aumento del capitale.

Articolo 11

Nel caso di considerevole aumento del capitale o di altre eventuali necessità il presente statuto potrà essere modificato dal Consiglio direttivo della S.G.I. appositamente convocato e con la partecipazione di un rappresentante designato dal Dipartimento di Geoscienze dell'Università degli Studi di Padova.