Premio Quintino Sella per la Didattica delle Scienze della Terra

Albo d'oro

Regolamento

Approvato dal Consiglio direttivo della S.G.I. del 17 settembre 2019

Articolo 1

È istituito, dalla Società Geologica Italiana, il premio annuale "Quintino Sella per la Didattica delle Scienze della Terra". Il Premio ha l'obiettivo di promuovere la conoscenza del nostro pianeta attraverso la proposta di percorsi didattici e formativi dedicati.

Articolo 2

Il Premio è rivolto alle classi della Scuola Primaria, di istituzioni scolastiche, sia statali che paritarie, presenti sul territorio italiano.

Articolo 3

Il premio, sponsorizzato dalla Banca Sella in memoria del Socio Fondatore Quintino Sella, consiste in un buono del valore di € 1.000 per l'acquisto di strumentazione e materiale didattico-tecnico-scientifico, da concordare in base alle necessità della scuola vincitrice.

Docenti e alunni saranno premiati con una targa ricordo di attestazione. La proclamazione e premiazione avverrà in occasione del Congresso Nazionale della Società Geologica Italiana.

Articolo 4

Saranno ammessi al Premio gli elaborati didattici inediti realizzati da una o più classi (coordinate e rappresentate da un docente), frutto di percorsi didattici maturati in classe nell'anno scolastico del bando o in quello precedente.

I percorsi didattici dovranno riguardare gli aspetti delle Scienze della Terra, quali ad esempio suolo, aria, acqua, rocce, vulcani, terremoti, connessi alle applicazioni pratiche, alla vita quotidiana, ai rischi, ai problemi ambientali, con auspicabile riferimento alla realtà territoriale della scuola.

Articolo 5

Il bando viene emanato dalla S.G.I. nel secondo Consiglio Direttivo dell'anno antecedente quello di assegnazione del Premio. Il termine per la presentazione dei prodotti didattici è fissato al 30 maggio dell'anno di conferimento del Premio.

Articolo 6

Sono ammessi al concorso i seguenti elaborati didattici:

  • percorsi fotografici con testi,
  • video,
  • opuscoli,
  • percorsi sperimentali e laboratoriali,
  • presentazioni digitali,
  • itinerari/escursioni.

 
Gli elaborati dovranno essere presentati tramite una relazione (massimo due pagine), redatta in originale e sottoscritta dal Dirigente Scolastico e dal docente referente del progetto.
La relazione di accompagnamento dovrà contenere tutte le informazioni di seguito riportate:
a) anagrafica della scuola e breve descrizione del contesto;
b) classe/i, nomi degli alunni coinvolti nelle attività e riferimenti del docente referente;
c) titolo del progetto, tipologia dell'elaborato (video, presentazione, ecc.);
d) elenco del materiale inviato (gli elaborati andranno inviati in formato elettronico, eventualmente come riproduzione del materiale originale);
e) aspetti progettuali del percorso formativo (tempi, metodi e materiali utilizzati).
 
L'istituzione scolastica partecipante è responsabile del contenuto del proprio elaborato e garantisce di possedere tutti i diritti di utilizzo dei contenuti nello stesso riprodotti. La Società Geologica Italiana non sarà in alcun modo responsabile per eventuali richieste di risarcimento avanzate da soggetti terzi che appaiano negli elaborati inviati o da detentori di diritti per cui non è stata richiesta la necessaria liberatoria.
 
Non è prevista la restituzione dei materiali inviati.
La Società Geologica Italiana si riserva il diritto di pubblicazione degli elaborati in una sezione dedicata del proprio sito web.

Articolo 7

Il Premio viene assegnato da un'apposita Commissione nominata dal Consiglio Direttivo della Società Geologica Italiana nella prima riunione dell'anno di assegnazione. La Commissione sarà composta di cinque membri:

  • il Presidente della Società Geologica Italiana, o un suo delegato;
  • un membro designato dalla Fondazione Sella o dalla Banca Sella;
  • un membro del Comitato Didattica delle Geoscienze della Società Geologica Italiana;
  • due docenti individuati su indicazione di ANISN (Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali).

Articolo 8

La valutazione degli elaborati sarà effettuata sulla base e nel rispetto dei seguenti criteri:

  • coerenza con i temi individuati all'Art. 4;
  • innovatività didattica;
  • ripetibilità in altri contesti, sostenibilità e fruibilità;
  • legame con il territorio.

Saranno positivamente considerati le proposte che includono la pratica laboratoriale.

I prodotti pervenuti saranno esaminati dalla Commissione (Art. 7) che potrà anche prevedere di non assegnare premi, in assenza di candidature meritevoli, e di conferire menzioni speciali.

Il Premio è indivisibile.

Articolo 9

I lavori presentati non dovranno avere ricevuto altri premi e riconoscimenti.

Articolo 10

In caso di mancata assegnazione del premio, il suo ammontare va ad incrementare lo speciale Fondo della Società Geologica Italiana intitolato a Quintino Sella.